Parigi, tre attentati in tre giorni. Ma guai a parlare di terrorismo islamico

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLOL’attentatore all’aeroporto di Orly grida: «Sono qui per morire nel nome di Allah». Lo sgozzatore di Parigi esclama: «Allahu Akbar». Ma i giornali sottolineano «problemi di alcol» e «drammi familiari»
Tratto da Tempi del 20 marzo 2017

RASSEGNA STAMPA DI OGGI