da il Mascellaro al Miradouro

Perchè il Mascellaro.it ha cambiato nome?
Se vi è caduto l’occhio sul logo del sito che state visitando vi sarete accorti che è cambiato. Ora al posto della (speriamo) familiare il Mascellaro c’è una scritta nuova – probabilmente neanche in italiano – Miradouro.

In portoghese significa belvedere. E’ quindi un luogo elevato da cui si scorge un piacevole spettacolo naturale ( Dizionario italiano dixit ), oppure artificiale se si è in città.

Ecco: pensatevi (e pensateci) in cima al Duomo a Milano, sulla torre degli Asinelli a Bologna, sul Vittoriano a Roma: vedrete gli oggetti dall’alto, ma non ne sarete troppo distanti. In pochi minuti potrete tornare in strada, con quella vista ancora negli occhi, conoscendo un po’ di più edifici e luoghi che vi circondano, ma anche le persone, se le avete osservate.
Un alto che però non deve essere lontano, perchè se guardare dall’alto permette di comprendere meglio ciò che ci circonda, questa consapevolezza deve servire quando siamo a contatto con le persone, prossimo del nostro prossimo.
Nello stesso modo quando l’alto sarà l’Alto e le parole saranno quelle della Chiesa.

Dopo alcuni anni, iniziammo nel 2003, abbiamo sentito più pressante il bisogno di differenziarci da quell’iniziativa fortunata che è l’Associazione Culturale il Mascellaro, nata anche da chi ha ideato questo sito ma che è cresciuta autonomamente. Per far meglio comprendere che il Mascellaro.it e l’Associazione Culturale il Mascellaro sono due realtà distinte siamo giunti a questa soluzione: nuovo nome ed indirizzo web ( www.miradouro.it ), mentre il precedente indirizzo web rimane, a testimoniare un percorso che non è ancora terminato e prosegue ininterrottamente dal 4 ottobre 2003 giorno di San Petronio, patrono di Bologna e della sua diocesi.